Ambienti Mediterranei

simone cicconi musicultura 2016Vincitore alla XXVII Edizione del Festival Musicultura con il brano "Simone s'è incazzato".

Maceratese D.O.C., Simone Cicconi suona il piano dall’età di sette anni, compone da quando ne aveva sedici e canta da sempre.

Musicista nomade, come lui stesso si definisce, dopo aver studiato psicologia a Roma si trasferisce in Spagna.

La sua carriera nel mondo delle colonne sonore inizia nel 2001, in Francia. Tornato in Italia, decide di aprire un piccolo studio di registrazione, in cui realizza soundtracks per videogiochi.

Attualmente vive nel Regno Unito, dove lavora come compositore e sound designer. Nella sua attività professionale ha prodotto musica di tutti i generi: dal rock al pop, dall’elettronica alla sinfonica, passando per il jazz, e non solo.

Nel 2013 è stato uno degli 8 vincitori di Musicultura con la canzone Privè.

Con la sua band ha aperto concerti di vari artisti italiani e internazionali, come ad esempio Jennifer Batten, nel tour europeo del 2014, ed i Lacuna Coil nel 2015. Lo scorso anno è uscito il suo primo disco da solista, "Troppe note (Ma in compenso anche troppe parole)", acclamato dalla critica come "strepitoso, straripante, sovrabbondante, capace di riflettere come uno specchio tutta la dirompente creatività ed istrionica originalità di un artista vero" 

Studi Rai 1Dalla sede Rai di Via Asiago si rompe il silenzio a suon di musica!

Tra gli otto vincitori di #Musicultura2016:  Simone Cicconi.

Ci vediamo all'ARENA SFERISTERIO DI MAERATA il 23, 24 e 25 giugno.

Stay tuned.

Giulia Penza miglior voce al Premio Musicale Note D'Autore !!

Venerdì 22 Maggio presso il Padiglione della Musica di EXPO 2015 verrà eseguito , in prima esecuzione assoluta , il brano “Music for EXPO” del compositore senigalliese Roberto Mazzanti. Il brano verrà eseguito dal Quartetto di Sassofoni del Conservatorio Rossini di Pesaro, che si è preparato sotto la guida del celebre sassofonista e direttore d’orchestra Federico Mondelci. Il Quartetto è composto da Luigi Giardino, Matteo Conti, Anastasia Giardinieri e Leonardo Rosselli, ed è stato selezionato come formazione di eccellenza in una iniziativa che ha coinvolto tutti i Conservatori d’Italia. Una grande soddisfazione quindi per il maestro Mondelci, che di questo gruppo ha avuto il ruolo di insegnante preparatore. Il programma del concerto, che verrà replicato in due esecuzioni giornaliere fino al 29 Maggio, prevede oltre al brano di apertura di Roberto Mazzanti, edito da Art Media Music, musiche di Sciarrino, Morricone e Piovani. Questo evento è l’ennesimo frutto della lunga collaborazione tra Roberto Mazzanti e Federico Mondelci ,e segue di pochi mesi la prima assoluta di “La luce di due stelle”, svoltasi al Teatro Comunale di Recanati con la partecipazione del Quintetto d’archi “Postacchini”. Con quest’ultima formazione lo stesso Mondelci è in fase di realizzazione il nuovo album di Roberto Mazzanti, la cui pubblicazione è prevista per l’autunno di quest’anno .

Oggi, 20 novembre, Giulia Penza sara' ospite a "Detto Fatto" il programma pomeridiano condotto da Caterina Balivo in onda dalle 14.00 su Rai 2......